martedì 4 dicembre 2007

Agenzia Matrimoniale

Questa è di seconda mano, nel senso che mi è stata raccontata da un collega che aveva la pratica del tizio in oggetto. Questo ha acceso un finanziamento per iscriversi ad un'agenzia matrimoniale (e vabbè).

Il tizio, dice il collega, è anche un bel ragazzo che si è iscritto all'agenzia perchè alla ricerca di una donna da sposare. Ma non vuole pagare le rate perchè a suo dire l'agenzia non fa bene il suo lavoro.
L'agenzia gli ha combinato degli incontri ma lui non è soddisfatto dicendo:
"Dottò, dò l'femm'n vol'n fa. Je m'voggj sp'sa!!"

(Dottore, qui le donne vogliono solo scopare, io mi voglio sposare)

C'è chi pagherebbe per fare qualcosa con una donna... e questo invece non vuole pagare le rate.

Il ginecologo (!!!)

Al telefono con una debitrice.

-Allora signora, alla fine, possiamo metterci d'accordo con un piano di rientro. Organizziamo dei pagamenti mensili in modo da non farle pesare ulteriormente... bla... bla... bla...

-Madò... grazie giovanò (qui hanno l'abitudine a chiamarti giovanotto), avevo proprio bisogno di una dilatazione.

EHHHHH????

martedì 13 novembre 2007

Parliamo e non ci capiamo

Ci sono giornate che passano anonime, ma altre che regalano perle a non finire... questa mattina è stata una di queste:


- Vorrei parlare Xxxxx Claudio,
- Io mi chiamo Xxxxx ma non conosco Claudio.
-Ah, quindi lei è solo un omonimo?
-Eh?
-Avete solo lo stesso cognome.
-No! Io mi chiamo Fedele.
-Quindi avete lo stesso cognome.
-No, io mi chiamo Xxxxx Fedele.
-Ma scusi, quindi avete lo stesso cognome.
-Ah, sì.

------------------------------------------
-Vorrei parlare con Xxxxxx
-E' mio marito. Ora non c'è.
-Signora, le rate...bla, bla, bla.
-Eh, lo so, ma mio marito ha problemi al lavoro.
-Che lavoro fa suo marito.
-Arrubba un po' di qua e un po' di là.
...
-Ahh, arrubba, e ora dove sta?
-E dove vuoi che stia. In galera sta.
-Buongiorno signora.

------------------------------------------
-Signora, che lavoro fa adesso?
-Mah, mi sto aranciando in giro.
-Si arancia?
-Sì, di qua e di là.

-------------------------------------------
-Quindi ha da poco ripreso a lavorare.
-Sì, dovrebbero pagarmi tra una settimana.
-Ah, quindi percepisce lo stipendio settimanalmente.
-No. Una volta alla settimana.

mercoledì 7 novembre 2007

Veloci veloci 3

Cliente al terzo piano. Al citofono:
BZZZZZZ (il suono del citofono)
-Chi è?
-Cerco il sig. Xxxxx
-Sono io.
-Bla bla bla, le rate bla bla bla. E meglio però se non parliamo al citofono.
-Sì, sali così ti butto giù dalla finestra.

Mi sento così in pericolo ultimamente.
______________________________

Al telefono:

-Pronto? Cerco la Sig.ra Xxxxx
-Sì, BAU BAU BAU, sono BAU BAU io...BAUBAU
-Signora, non capisco, c'è il cane che...
-BAU BAU BAU... sì.. buonoooo BAU BAU
-Pronto? Mi sente?
-BAU BAU BAU... ah! giù..buono..BAU BAU BAU
-Pronto?

-BAU BAU BAU
-Pron...BAUUUU BAUUU AHUUUUUUUU!!!
-BAU BAU BAU...BAU BAU ... BAU BAU BAU... BAU BAU...
-Forse è meglio se chiamo un'altra volta.
-BAU!


ho avuto l'impressione che il cane si fosse mangiato la padrona.

venerdì 2 novembre 2007

Motore di ricerca: Google

Questo è un post che prima o poi viene pubblicato su tutti i blog.


Dando un'occhiata ai referrals del sito si trovano le varie chiavi di ricerca utilizzate sui motori di ricerca. La parte del leone ovviamente la fa Google con un abbondante 98%, seguito da Yahoo e da Msn con un solo visitatore a testa...

In caso vi turbino i contenuti forti:


Leggendo quindi le chiavi di ricerca si trovano cose che nulla hanno a che fare col sito... ma che anche a volerle immaginare, io personalmente, non ci riuscirei. Ho esportato le chiavi in excel ed ho salvato solo le più strane... ma ce ne sono tante altre che, anche usando un po' l'immaginazione, sono attinenti all'argomento del blog...



Mi piacerebbe in particolare sapere se le chiavi (oddio, vedi un po') n. 3 e 4 si trovano nel blog. A questo punto qualsiasi parola metti trovi qualcosa. Ma anche la 2:"ilporno"? ILPORNOOOO!!!

Ai confini della realtà

Oggi, dialogo irreale che esula un po' dal recupero crediti.

-Salve, vorrei parlare con il Sig. Xxxxx
-Al momento non c'è.
-Mi può dare il cellulare?
-Ah, guardi sta arrivando la moglie. Gliela passo.

...
Dopo una trentina di secondi

-Senta, la signora è occupata e non può venire al telefono. Può richiamare più tardi?
-Mi da comunque il n. di telefono del sig. Xxxxx (lo stesso nome dell'inizio)
-Chi?
-Il titolare, la persone per cui sto parlando con lei.
-Ma mica si chiama così.
-Scusi, ma all'inizio mi ha detto che non c'era.
-Forse mi sono sbagliata.
-Ma il suo titolare come si chiama?
-Non mi ricordo, lavoro qui da una settimana.

La domanda del giorno è: ma perchè tutti a me?

venerdì 19 ottobre 2007

Veloci veloci, 3

Posto di lavoro: Ospedale.
Chiamo.
-Vorrei parlare con Xxxx Xxxx
-Al momento è in sala operatoria.
-Ah. E' un chirurgo.
-No, fa le pulizie.

---------------------------------
Risposta di un cliente (?) al telefono

Cl: Ora vengo lì e vi sparo tutti
CLICK
---------------------------------

OK, il prezzo è giusto

Un mio collega che gestisce pratiche di leasing:

Ieri:
-Allora, per quanto ci accordiamo?
Cl: Le vengo a portare 2.500 euro.

Dopo qualche ora:
Cl: Senta per 2.500 non ce la faccio. Posso al massimo 2.000

Oggi ore 9.00:
Cl: Vengo da voi in ufficio per una rata.

ore 9.30
Cl: Posso al massimo 150.00 euro.

Ore 10, viene in ufficio con 50 euro.
Il mio collega l'avrebbe scaravantato giù dalla finestra. Si è trattenuto solo perchè siamo al primo piano.

martedì 9 ottobre 2007

Veloci Veloci 2



Olè! 3 nuove scenette dei nostri supereroi preferiti:


----------------------
Cliente: Ho fatto un bonifico dalla Banga Carmine (Banca Carime)

----------------------
Cliente: Lo accettate un assegno PostPostale? (Postdatato)

----------------------
Io: il numero di fax è 080 1234567 (numeri a caso)
Cliente: 080 7654321
Io: Ma cos'ha scritto? Ricominciamo: zero
Cl: Zero
Io: 8
Cl: 8
Io: 0
Cl: 1?

e vabbè!

venerdì 5 ottobre 2007

Non è Francesca

Finalmente sono di nuovo on-line, perchè se non lo sapete dopo HD e scheda madre, ho dovuto cambiare anche il modem. E vabbè! Show must go on... e allora go on.


Ricordate questa?

-Si puttan. (Sei una prostituta)
Io: (°_°) - Signora, ma ce l'ha con me?
-Noooo, mi scusi pensavo fosse un'altra persona.

Come vi avevo preannunciato questo era solo l'inizio di una telefonata al limite del delirio.
Le nostre pratiche contengono, ovviamente, come prima cosa i dati della persona, il campo nome però ha un numero di caratteri limitati, ne consegue che se il cognome è troppo lungo non tutti i caratteri vi entrano. In questo caso, si leggeva Xxxxxxxxxx Frances, non si riusciva a capire se fosse Francesco o Francesca. Si poteva facilmente dedurre dal codice fiscale, ma nell'impeto di tante telefonate a volte non ci si pensa.

Riprendiamo quindi la telefonata da:
-Noooo, mi scusi pensavo fosse un'altra persona.
-Va bene. Senta cerco Francesc.... o? Francesco?
-Chi? Francesco chi?
-Francesca?
-Francesca? Scusi ma chi cerca?
-Scusi signora, è che ho questo numero per parlare con Xxxxxxxx Francesc, ma siccome il nome è lungo non entrava tutto e non so se è Francesco o Francesca.
-Non ho capito niente, ma ha sbagliato numero.
-Ah, allora non è casa Xxxxxxxx
-Sì, è qui.
-Un attimo signora, ricominciamo. Io cerco una persona nata il 16 ottobre del 68.
(Siccome mi accorgo che la signora era anziana, le chiedo) Signora lei ha dei figli?
-Sì due.
-Non è che per caso sto cercando uno dei suoi figli.
-Sono un maschio ed una femmina.
-E come si chiamano.
-Il maschio Francesco e la femmina Francesca.

Provo attimi di smarrimento... non so cosa dire.

-
Signora mi sta prendendo per il... (mi rendo conto che potrei essere volgare e mi limito)... in giro?
-Iooooo? E perché mai
-Ma lei ha due figli con lo stesso nome? Mi sembra strano e comunque le chiedo se conosce Francesco o Francesca e mi dice di no.. e poi vengo a sapere che ha 2 figli, uno Francesco ed una Francesca.
-Ahhhh... non avevo capito.
-Vabbè signora, andiamo avanti.
-Sto cercando quello nato il 16 ottobre del 68.
-Senta, non mi ricordo.
-Non si ricorda quando sono nati i suoi figli?
-Quale dei due è nato nel 68?
-Senta ora non mi ricordo. Però il maschio è nato ad ottobre.
-oh, perfetto signora quello che cerco io è nato ad ottobre.
-Però anche la femmina è nata ad ottobre.

Comincio a cedere mentalmente

-
Mamma mia, signora... e come ne usciamo? Si ricorda quale dei due è nato il sedici?
-No. Però la femmina ha una quarantina d'anni e il maschio una cinquantina.
-Ahhhhh... meno male. Allora sto cercando Francesca.

Nel frattempo mi ricordo di guardare il codice fiscale, ed effettivamente era Francesca che cercavo.

-Quando posso parlare con lei
-Con me? (Vi prego... basta)
-Non con lei.. con lei-sua figlia.
-Non lo so, quando la vedo le dico che la cercate.
-Posso lasciarle il mio numero, così quando la vede glielo da?
-Non so scrivere.
-Grazie mille signora. Buona giornata.
CLICK

venerdì 28 settembre 2007

Veloci veloci


Ciao :)

sono mancato qualche giorno dalla rete a causa malfunzionamento computer... diciamo malfunzionamento se non vogliamo chiamare la sfiga col suo nome. Mi è saltato l'hard disk e appena cambiato mi salta la scheda madre. Quindi ora mi sto un po' arrangiando, così racconto giusto qualcosa veloce veloce:

Scenetta della mia collega:
Col: Pronto è la signora Xxxx Xxxx?
-: La fess d'mam't (La fessa di tua madre)
CLICK
------------------

Compongo il numero: tip.tip.tip.
Risposta, senza un pronto o altro:

-Si puttan. (Sei una prostituta)
Io: (°_°) - Signora, ma ce l'ha con me?
-Noooo, mi scusi pensavo fosse un'altra persona.

-------------------

Cliente: Senta io non c'ho una lira. Pensi che sono andato ad un matrimonio e nella busta gli ho messo un assegno postdatato. A DICEMBRE.

ps: Il matrimonio è stato a luglio. E secondo me l'assegno sarà anche scoperto. Come quello che aveva avuto le buste vuote.

Per ora mi fermo... a breve vi parlerò dettagliatamente di quella che mi ha risposto con "Si puttan" perché la telefonata non si è conclusa lì, ma va dritta dritta nella top ten di quelli che non ricordano i nomi dei figli. Credo che prima o poi si dovrà dedicargli una sezione particolare del blog.

venerdì 14 settembre 2007

Pronto chi parla?


Spesso facciamo telefonate alle quali non risponde nessuno.
Raramente, qualcuno trova il nostro numero di telefono e ci richiama.

Questo è uno di quelli: (Cl=cliente)


Io: Pronto?
Cl: Chi siete?
Io: Ha chiamato lei, con chi parlo?
Cl: Ho trovato il vostro numero. Io mi chiamo Xxxx
Io: Io non l'ho chiamata, è probabile che l'abbia fatto qualche collega che al momento non è in ufficio. Bla bla rate scadute, bla bla recupero crediti.
Cl: Avete sbagliato numero.
Io: E' sicuro di non avere alcun finanziamento.
Cl: Sì.
Io: Non è che per caso, ha la Xxxx?
Cl: No, però ho la Yyyyy (finanziaria che non abbiamo)
Io: No, nessuno di noi ha quella finanziaria.
Cl: Ah. Ho anche la Zzzzzz
Io: Scusi mi ha detto che non aveva finanziamenti e siamo a due.
Cl: Poi ho anche la Aaaaaa, la Bbbbbb e la Cccccc.
Io: Ecco, forse l'abbiamo chiamata per la Cccccc.
Cl: Prendo un messaggio per il collega e la faccio richiamare.

E meno male che non aveva finanziamenti.

--------------

C'è anche la variante di quelli che richiamano.


Io: Pronto?
Cl: Chi siete?
io: Ha chiamato lei, con chi parlo?
Cl: Ho trovato il vostro numero. Chi siete voi?
Io: Questo è un ufficio di recupero crediti.
Cl: Avete sbagliato numero.
Io: Ma se non le ho detto ancora nulla.
Cl: Avete sbagliato numero. Buongiorno.
CLICK

giovedì 6 settembre 2007

Varie vicissitudini


Oggi è stata una giornata fruttuosa... non per me, perché ho solo sprecato benzina allo scooter, ma per il blog. Sono stato un po' in giro per rintracciare personaggi che fanno perdere le proprie tracce.

Situazione n.1
Alla ricerca del debitore perduto.
Stamattina avevo lasciato l'antenna gps a casa e non ho potuto utilizzare il navigatore, così ho stampato una mappa in ufficio e sono partito alla ricerca del nostro eroe. Ero in un paesino alle porte della città e riesco ad arrivare nella zona. Ci sono alcune zone dove il degrado si mostra anche nella mancanza dei numeri civici, dalla mancanza di citofoni, di targhette sulla porta ecc... questa zona era una di queste
Lascio la moto, e vedo una signora che mi scruta dal secondo piano di una palazzina. Questa mi vede fare un po' avanti e indietro indeciso e alla fine sopraffatta dalla curiosità mi chiede:
-Cerca qualcosa?
-Sì, cerco via Xxxxx
-Ah, è questa.
-Bene. Senta cerco il numero 15.
-E' questo.
-Ah. Che fortuna signora... senta... e per caso conosce la signora Xxxxx?
-Sono io!!!

Rimaniamo sbigottiti entrambi, poi lei fa:

-Ma lei chi è?
-Sono qui per le rate arretrate. (attimi di silenzio da parte sua)
-Se me lo diceva prima, non la aiutavo.


Situazione n.2
Che faccio?
Avete presente quelle case che hanno la porta sulla strada e appena entrati trovi la scala lunga e ripida che vi porta al primo piano dove c'è la casa vera e propria? Beh, se trovate questo cartello (beh, cartello è dire troppo, diciamo una pagina di quaderno attaccata al muro) davanti alla porta, che fate?
Premetto che di urlare per chiamarli non se ne parla neanche, visto che oggi è stata una giornata bella fredda e avevano anche le finestre chiuse. Io ho bussato un paio di volte poi ho lasciato un bigliettino sotto la porta e me ne sono andato sotto lo sguardo attento degli abitanti del vicolo.

Consigliatemi voi un metodo originale per poter attirare la loro attenzione.

p.s. Escludendo il nome è riuscito a scrivere sbagliate 3 parole su 3, un fenomeno. La foto l'ho scattata col cell. solo per voi. Ringraziatemi!!


Situazione n.3
Cielo, mio marito!!!
Oggi ho provato attimi di terrore, di paura, di orrore... e tanta vergogna.
Vado a casa di una signora, fortunatamente è stata facile da trovare. Suono al citofono. Sento un "Chi è?" provenire dall'alto (ma usare il citofono fa tanto schifo?). Alzo lo sguardo e vedo una signora sulla sessantina affacciata dal balcone al secondo piano:

-Buonasera, cerco la signora Xxxxx.
-Sono io, chi è lei?
-E' una questione privata, non è il caso che la urliamo per strada.
-Chi è lei?
-Sono qui per le rat...
-Shhhh... apro il portone.

Salgo al secondo piano, la signora è alla porta e mi fa entrare. Le spiego tutta la situazione e lei mi dice:


-Sì, va bene. Sabato pago una rata, ma ora vada via prima che arrivi mio marito che non sa nulla di questa storia.
-Sì, vado via, ma prima ho bisogno di un numero di telefono perché quelli sulla pratica sono tutti sbagliati.
-Vuole il cellulare?
-Sì, va bene.
-Tenga (mi da il cellulare in mano). Trovi il numero che io non me lo ricordo. Ma per favore faccia presto che sta per arrivare.
-Signora, come faccio a trovare il numero?

Si allontana correndo... e torna poco dopo con un blocchetto.

-Ecco il numero, lo copi da qui

Scrivo il numero sulla pratica, la signora era oramai in preda all'ansia.

-Bene buonasera- mi saluta lei
-Ah. non appena effettua il pagamento, mi deve inviare un fax. Ora le lascio un appunto col numero.

Le lascio un foglietto col numero di fax e in quel momento sentiamo aprire la portone. La signora capisce che si tratta del marito e comincia a sudare... e adesso? Non voleva farmi uscire dalla porta perché il marito avrebbe capito che c'era qualcosa sotto. Mi dice velocemente:

-Resti qui in cucina, io chiudo la porta. Ma non appena mio marito passa per andare in camera da letto lei vada via.

Io ero sconvolto, mi sembrava di trovarmi in un qualche film di Lino Banfi ed Edwige Fenech (potremmo intitolarlo L'esattore se la fa con la signora). Comunque entra il marito e sento che si salutano, lui borbotta qualcosa e va a togliersi la giacca in camera da letto. La signora tutta rossa in faccia apre la porta della cucina e mi manda via di corsa.

Non avevo mai vissuto una cosa del genere... ma adesso ho bisogno di tornare in ferie °_°

lunedì 3 settembre 2007

Matrimonio Metafisico


Ecco qui.
Sono tornato dalle ferie. Stamattina è stata una tragedia...
alzarsi - colazione - lavarsi - vestirsi - garage - prendi moto - attraversa traffico - arriva in ufficio il tutto ancora dormendo.
Non credevo ancora che le ferie fossero finite finchè non mi sono scontrato con la tragica realtà.

Nuova pratica.
20.000 euro circa.
Un'auto? Noooo
I mobili per la casa? Noooo

Insomma, il cliente in questione è padre di uno (o una, non l'ho capito) che ha acceso il finanziamento per organizzare il matrimonio del figlio/a.
Ma dico io, con la crisi che c'è è ancora possibile spendere 20.000 euro per un matrimonio?
La sala, il fotografo, i fiori, il parrucchiere... secondo me è da irresponsabili. Ma io la penso, forse, diversamente da molta altra gente. Forse questi non hanno neanche la casa e andranno a vivere con i genitori di uno dei due.

Insomma cos'è successo? Siccome la crisi è crisi, anche per i regali c'è crisi.
Allora immaginatevi questo che racconta il fatto tutto in dialetto dell'entroterra barese. Mi dice:

"Non posso pagare niente, il matrimonio è andato male. Pensa che gli invitati ci hanno lasciato le buste*e molte erano vuote, questi bastardi sono venuti solo a mangiare... e manco il regalo hanno lasciato."

Ripeto, secondo me è da irresponsabili prendere un prestito da 20.000 euro nella speranza di ricavare abbastanza per ripagarlo.

*non so da voi, ma qui a volte avviene qualcosa di orrendo. Durante il matrimonio si forma la fila degli invitati con la busta dei soldi in mano... una cosa squallidissima ed in genere la busta finisce direttamente nelle mani della vecchiaccia madre di uno dei due che ne controlla il contenuto... evidentemente questi non controllavano e sono rimasti fregati.

martedì 14 agosto 2007

Chiuso

L'ufficio recupero crediti è chiuso per ferie.

Se avete rate scadute siete pregati di effettuare un VAGLIO postale e di inviare copia ricevuta via FACSO.

Grazie.

L'ultima prima delle ferie

Mi capita a volte di inviare SMS ai clienti che si rendono irreperibili telefonicamente, utilizzando i servizi gratuiti di Virgilio. Ad uno di questi, qualche giorno fa, ho scritto una cosa tipo:

"Rendersi irreperibili non ci fa dimenticare la sua pratica" o qualcosa del genere, ora non ricordo. Il messaggio si concludeva col nostro n. telefonico. Purtroppo gli SMS gratuiti da web aggiungono alla fine l'indirizzo e-mail del mittente, nel mio caso era Xxxxx@virgilio.it

Beh, questo tizio chiamò incazzatissimo perchè si era sentito offeso dal messaggio (capito? Non risponde più al telefono perchè sa che sono io e poi si offende se gli mandi un SMS) e voleva assolutamente parlare col Sig. Virgilio. E non c'è stato niente da fare, non ha voluto parlare con nessun altro.

Nella vita a tutto avrei pensato, tranne che avrei avuto a che fare con gente del genere.

Saluti e ci risentiamo al mio rientro,
Virgilio

lunedì 13 agosto 2007

Tutti al mareeeeeee

Ovviamente mi riferisco ai debitori...
quelli del "Dottò mi dai qualche giorno in più?",
quelli del "Sono senza lavoro, non posso pagare niente",
quelli del "Domani mattina, le garantisco che sarà il primo pensiero"
quelli del "Non ho neanche i soldi per mangiare"
quelli del "Lunedì mattina, non si preoccupi" e stamattina sono in ferie.

Insomma tutti quelli del "ci pensiamo domani" oggi non rispondono al telefono.
L'unico coglione che lavora oggi sono io.
Perchè domani abbiamo la scadenza, perchè dobbiamo alzare i numeri, perchè (vaff...) meno male che abbiamo anticipato la scadenza dal 15 al 14.
Insomma tutti al mare... tranne io.

Oggi sono veramente incazzato e lo sarò finchè non andrò in ferie (cioè domani)
Succede sempre, tutti i santi mesi che non rispettino le scadenze... ma oggi sono incazzato perchè al mare dovrei esserci io e non loro.

E in quest'occasione prendo spunto dal mio blogger preferito "Esaurito" per dire a tutti i debitori

MAANNATETUTTIAFFANCULO ... ma a rate così dura di più!!!

lunedì 6 agosto 2007

Corsi e ricorsi

Non ci posso credere!!!! Esattamente 10 minuti fa è accaduto di nuovo °_°...

Io: Buongiorno è il sig. Xxxxxx (chiedo solo il cognome)
Lui: Sì.
Io: E' Donato?
Lui: Chi?
Io: Donato.
Lui: Donato chi?
Io: Donato Xxxxx!
Lui: Lei è Donato?
Io: Senta, non sono io Donato. Io cerco Donato Xxxxxx.
Lui: Ah. E' mio figlio. Ma ora non c'è.

Sarà il caldo? Ma possibile che ci sia gente che se chiami e chiedi del figlio non sanno di chi stai parlando? C'era già stato un altro caso del genere qui

martedì 31 luglio 2007

Incomprensioni

Stamattina, ultimo giorno disponibile per definire alcune pratiche:

Lei: Senta io non posso venire nel suo ufficio, venga lei qui.
Io: Va bene signora, per fortuna è vicino, posso essere lì in 10 minuti. Dove ci vediamo.
Lei: Io sono al mercato a fare la spesa. Ora sto ai bidoni dell'immondizia.
Io: Signora, mica posso venire al mercato... e poi non so neanche dove stanno i bidoni. Ci vediamo alla pasticceria che sta vicino alla piazza?
Lei: Sì va bene, ma prima devo andare a casa a prendere i soldi.
Io: E ci vuole molto?
Lei: Non molto, abito lontano, ma non tanto lontano (e vabbè, si comincia)

Io: ...

decido di non approfondire

Lei: Comunque rimaniamo così, tra 10 minuti. Io sono una signora grassa.
Io: Come sta vestita signora?
Lei: Disordinata, così come mi trovavo a casa, con i capelli spettin...
Io: Signora!! Che mi interessa se è disordinata. Di che colore.
Lei: Ahhhh! Blu.

Comunque alla fine l'ho incontrata ed è stata molto gentile... :)

lunedì 30 luglio 2007

Richiesta info

Vado OT rispetto al blog.
Ho bisogno di una mano nella configurazione... sapete dirmi come fare per visualizzare gli ultimi commenti? Vorrei metterli nella colonna nel lato destro. Nelle opzioni di configurazione non sono riuscito a trovare la voce per fare ciò... ogni aiuto è gradito.

venerdì 27 luglio 2007

Questa casa non è un albergo!

Io: Buongiorno, cerco la sig. Vera Xxx
- Non c'è.
Io: Lei è una parente? chessò la mamma, la figlia. Posso parlare con lei?
- No, io sono un'amica.
Io: Scusi, ho chiamato a casa della signora Vera?
-Si.
Io: Ma se la signora non è in casa, lei lì che ci sta a fare?
-Mi trovavo di passaggio ed ho sentito squillare il telefono.

>_< Comecomecomeeeee? Questa ha sentito suonare il telefono ed è entrata in casa? E chi è Diabolik? Siccome come sempre sento puzza di presa in giro, insisto.

Io: Mi perdoni, ma le sembra normale, entrare in casa di una persona assente?
-Sì, perchè?
Io: Siamo sicuri che non sia lei la signora?
-No, guardi, se mi vuole credere è così. A lei sembra una cosa strana?
Io: Beh, sì.
-Richiami più tardi quando la signora sarà in casa.
CLICK

Roba da matti.

Crisi d'identità

Io: Buongiorno, cerco la sig.ra Maria XX
Lei: Sì, sono io. Chi parla?
Io: La chiamo per le rate scadute.
Lei: Ah. Guardi mia sorella non c'è.
Io: Scusi e perchè mi ha detto che era lei?
Lei: Mi sono sbagliata.

(°_°)

Ovviamente è una scusa, ma cosa puoi dire?

Ho bisogno di andare in feeeerieeeeeeee

venerdì 20 luglio 2007

Fabio chi?!?

Questa è l'apoteosi.

-Buongiorno signora, cerco Fabio.
-Chi?
-Fabio.
-Fabio chi?
-Scusi, è casa Xxxxx?
-Sì.
-E cerco Fabio.
-Ma è sicuro di aver fatto il numero giusto?
-Non so signora, io ho fatto questo numero... 080 Xxxxxxx
-Sì, è il numero di casa mia.
-Allora lei non conosce nessun Fabio. Quello che cerco io è dell'84. Forse è un parente?
-Ahhhh... Fabio dell'84. Sì è mio figlio. Ma ora non c'è, richiami un'altra volta.

Ho chiuso il telefono rimanendo per 15 minuti a pensare cosa ci fosse di strano in questa telefonata.

mercoledì 18 luglio 2007

Viaggio di un eroe

-Buongiorno cerco Xxxx Xxxx
-Sono io, chi è?
-La chiamo per le rate... ecc... ecc...
-Senta io non capisco niente, le passo mio figlio.
(...)

-Buongiorno, sono il figlio della signora.
(Spiego tutta la storia)
-Mi deve fare un versamento a mezzo vaglia postale, può prendere una penna?
-Sì, un attimo
(...)

Mammaaaaa, dammi una penna.
Maaaaaaa, la penna.

(...)
(questo è un classico, al telefono si urla per chiamare i parenti in giro per casa. Neanche vivessero a Buckingham Palace)

Insomma sta penna non arrivava.

-Senta, mia madre non ha una penna.
-E come facciamo? Devo dettarle un indirizzo.
-Se mi da una po' di tempo la vado a prendere a casa mia.
-E... abita lontano?
-Più o meno 1km, solo che devo andarci a piedi.

Rassegnato chiudo il telefono.
Passa un'ora.

-Salve, ha trovato la penna.
-Sì, guardi sono tutto sudato perchè sono andato di corsa.
-Poteva fare con calma, dovevo richiamarla dopo un'ora.
-Vabbè, l'importante è che ora ce l'ho. Allora mi dia l'indirizzo.
-Allora, scriva Vaglia Postale intestato a...
-Porca miseria non scrive.

(...)

Sto ancora sfogliando il calendario alla ricerca di santi da risvegliare.

Dice il saggio:
Le penne quando servono non scrivono mai, per poi magicamente ricominciare quando per sbaglio ti scrivi sulla maglietta bianca appena messa.

Una buona forchetta

-Salve signora, cerco Xxxx Xxxxx
-E' mia figlia.
-Posso parlare con lei?
-Adesso è fuori, dovrebbe essere qui nei contorni*


A volte quando le racconto la gente non mi crede.
Comincerò ad avere seri problemi comportamentali.

* nei 'dintorni'

martedì 17 luglio 2007

La pecora nera

Un giorno visti gli inutili tentativi di un contatto telefonico, vado a casa di una debitrice. Questa aveva comprato un elettrodomestico, di quelli che vengono venduti a domicilio.

Vado a casa e parlo con lei:

Io: Buongiorno, sono qui per le rate..ecc...ecc...
Lei: Guardi il (nome elettrodomestico) è qui, se lo porti.
Io: Signora, io mica mi posso portare a casa quello che lei non vuole più.
Lei: Io non posso pagare niente, sono uscita dal carcere da qualche giorno.
Io: Capisco, e nessun altro lavora?
Lei: Seeeeee, sono divorziata ed il mio ex-marito è in carcere, il mio attuale compagno è in carcere ed ho due figli in carcere. Con me sta solo mia figlia.
Io: Che non è mai stata in carcere.
Lei: No, lei è brava. Comunque il (elettrodomestico) è qui, è ancora nella scatola.
Io: Scusi signora ma se non lo voleva e non poteva pagare perchè l'ha preso?
Lei: Veramente è venuto il venditore e me l'ha lasciato qui... a me non serviva.

A quel punto ho salutato e sono andato via.
NON T'NEV MANG L'ECCH P'CCHIANG.
(non aveva neanche gli occhi per piangere. Non sono bravo a scrivere il dialetto barese, ma lo metto per dare un tocco internazionale al blog ^_^)

sabato 14 luglio 2007

Il parrucchiere

Qualche tempo fa avevamo come cliente una signora che non aveva uno, non due, non tre, bensì quattro finanziamenti per cellulari, più uno intestato ad una sua amica. La signora non aveva alcun reddito, ma le piaceva cambiare cellulare ogni tre quattro mesi.
Le chiesi perchè faceva tutti questi finanziamenti e mi disse che aveva la passione dei cellulari e doveva sempre avere l'ultima novità. Le chiesi cosa ne facesse di quelli vecchi e mi rispose che li rivendeva... ma ora che ci penso non ha mai risposto alla mia domanda:
Ma con i soldi che ricava dalla vendita non può pagare le rate arretrate?

Ma vabbè.

Un giorno mi chiama in ufficio:
Lei: Senta, lei che mi ha sempre aiutato, può darmi un consiglio?
Io: Dica, se posso.
Lei: Siccome non ho i soldi per pagare, cosa posso dire a mio marito per farmeli prestare?
Io: E lo chiede a me? Dica che deva andare dalparrucchiere.
Lei: Non posso gliel'ho già detto l'altro giorno.
Io: Signora ma che ne so io.

MACHECAZZODITELEFONATEMIFANNO?

venerdì 13 luglio 2007

Pagare le rate: un parto difficile

Io: Buongiorno signora, ci sarebbero alcune rate arretrate, sa sono passati 4 mesi dall'ultimo pagamento.
Lei: Sì, mi richiami tra 2 mesi.
Io: In genere mi dicono di richiamare dopo qualche giorno, non dopo 2 mesi.
Lei: Beh, mi richiami tra due mesi che ora sono incinta.
Io: E quando si è incinta non si può pagare? Dobbiamo aspettare che partorisca?
Lei: E che ne sa lei? E' mai stato incinta?
Io: Beh, fortunatamente no.
Lei: Ecco lo vede che non può capire?
Io: Vabbè ma anche la mia collega era incinta ed è venuta a lavorare fino all'ultimo giorno.
Lei: (incazzata nera) E a me che cazzo me ne frega della sua collega? CLICK (chiude)

Ufficio: ridiamo perchè sentendo come andava la telefonata avevo messo il vivavoce.

47

Io: Buongiorno, cerco il sig. Xxxx Xxxx
Lui: E' morto.
Io: Come è morto, e lei chi è?
Lui: Che te ne frega. E non chiamare più perchè io sono morto.

Spellig a go-go

Lo spelling è la bestia nera dei nostri debitori:

Io: come si chiama?
Deb: Xxxxxxxxx
Io: non ho capito può ripetere?
Deb: Xxxxxxxx
Io: Può ripetermelo lettera per lettera? (figurati se capiscono spelling)
Deb: (metto lettere a caso tranne l'ultima) A. Bi. Ci. Evve.
Io: Come? Erre?
Deb: No Evve.
Io: Elle?
Deb: No. Evve come Venezia.
(parte una OLA in ufficio)

-------------------------------------
Altro caso:
Io: Può ripetere il nome?
Deb: Xxxxxxx
Io: Può farmi lo spelling?
Deb: C'jè? (in barese: Che cosa?)
Io:Può dirmi: A come Ancona, R come Roma.
Deb: Avvocà io sono di Gioia del Colle (paese in prov. di Bari)

-------------------------------------
Io: Allora, deve inviare vaglia postale a Nome.Finanziaria SpA.
Deb: Come?
Io: Esse.Pi.A.
Deb: Come si scrive?
Io: Salerno-Padova-Ancona
Deb: Ok, lo faccio subito e le invio il fax.
...
Dopo qualche ora arriva il fax di un vaglia postale intestato a
Nome.Finanziaria Salerno-Padova-Ancona

Ma s' pot fa sta vit?

Modello Fax

Arrivato qualche giorno fa, riporto il tutto integralmente, anche la punteggiatura (vabbè chiamiamola punteggiatura) e anche il maiuscolo:

AVOCATO - NOME - COGNOME - SONO. TI MANDO, QUESTO FAX PER DIRTI:
PER IL PACAMENTO DEI BOLLETTINI: PER IL RITARDO: DI 3 BOLLETTINI.
QUESTO E IL MIO NUMERO NUOVO: 389 XXXXX. IO MI PAGO IL 29.
OK SE X FAVORE. MI PUOI CHIAMARE. NON VOGLIO CASINI CON LA (NOME FINANZIARIA). VI PEGO. OK.

Traduzione: Avvocato, sono Nome Cognome. Ti mando questo fax per dirti che sono in ritardo di 3 bollettini. Questo è il mio nuovo numero, chiamami. Non voglio casini con la finanziaria. Per favore. Grazie.

ps. a qualcuno sembrerà di cattivo gusto ridere di una cosa scritta a questo modo, ma quando ci vivi e sbatti la faccia tutti i giorni, l'unica cosa che puoi fare è cercare di riderci sopra. Altrimenti ne rimani davvero schiacciato.

Terminologia del debitore

Un dato è oramai accertato. L'80% dei nostri clienti non sa parlare. Per cui bisogna sempre cercare di tradurre dal Debitorese all'Italiano
Detto questo...
Si accettano i seguenti metodi di pagamento:

Vaglia detto anche Vaglio, Faglio.
Bollettino Postale detto anche Cambiala, Bolletto, Vaglio, Strisciata
Bonifico detto anche Bonus

Poi ci sono i nomi di alcune finanziarie tipo
Compass detta anche Pompa, Compact, Compa, Compàs
Findomestic ->Findo, Findoc, Findomes, e tante altre.

Il sempreverde
Fax -> Faxo, Fac

Poi c'è l'apoteosi, molti non sapendo neanche per quale finanziaria vengono contattati ci richiamano dicendo:
-Pronto è il prestito?
-Pronto è il finanziamento?

Mamma mia, mi concedete il francesismo? M' so' rutt u'cazz!!

Presentazione

Tutti odiano il recupero crediti (e ci credo!!), però ogni volta che racconto le storie del mio lavoro agli amici ci facciamo sempre un sacco di risate, scriverle sarà un po' più difficile, ma vediamo un po' cosa riesco a fare.

In cosa consiste il lavoro:
Riceviamo dalla finanziaria un elenco di pratiche da contattare. Noi in genere riceviamo quelle oltre i 4 mesi di mancato pagamento e che sono state contattate precedentemente da altre società di recupero crediti. Quindi immaginate quanto siano rotte di balle le persone che contattiamo.

Aggiungo che in genere è gente di basso livello, molti non sanno scrivere o leggere. Non siamo ancora riusciti a capire come riescano ad avere finanziamenti anche di importi elevati. Ma la maggior parte sono cellulari, elettrodomestici e cose del genere.

Io sono della zona di Bari e gestiamo tutta la Puglia, spero che capiate anche il dialetto :)