mercoledì 13 febbraio 2008

Thriller

Dopo tanti anni ho finalmente una certezza: vivo in un film dell'orrore.

Voi non avete idea di cosa riesca a capitare alle persone giusto il giorno che devono pagare.

"E' morta mia suocera"
"E' morta mia madre, padre, sorella, zia, nonna."


Cavolo.
Hanno appuntamento quel giorno e proprio quel giorno la sfiga vuole che gli muoia un parente. Questo film lo chiamerei "Appuntamento con la sfiga". C'è uno che mi ha anche detto di essere morto lui stesso. Come potete leggere qui.

A volte per un puro caso, l'appuntamento con la morte ci anticipa, così chiamiamo e ci dicono che sono ad un funerale e non possono parlare. Un tizio una volta disse per due giorni di seguito che era ad un funerale, neanche le cazzate che raccontava si ricordava. Quando glielo feci notare mi disse che per un caso fortuito dopo lo zio gli era morta la suocera. La verità era che il tizio in questione aveva talmente tanti finanziamenti che ogni volta che lo chiamavano inventava una scusa, credendo fossi una persona diversa, il giorno dopo mi inventò la stessa scusa.

Quelli meno scafati invece, o che comunque hanno ancora qualche remora nell'uccidere (anche se per finta) i parenti, si limitano all'ospedale.
La frase è la medesima

"E' stata ricoverata mia suocera"
"E' stata ricoverata mia madre, padre, sorella, zia, nonna."


Non sia mai gli fai capire che non ci credi, una volta ho detto ad uno che oggi era la decima persona che mi diceva di avere un parente in ospedale ed ha cominciato ad urlare come un indemoniato per poi chiudermi il telefono in faccia. Forse era l'unico al quale era successo davvero.

Ora, questa del cornetto avariato che mi ha spinto a scrivere questo post.

E vogliamo parlare degli incidenti, delle rapine... succede tutto a loro.
Credo che manchino solo gli alieni, ma non ci giurerei.

Qualche tempo fa leggo la relazione su una pratica fatta da un'altra agenzia di recupero: "Il cliente non ha potuto pagare nulla perchè mentre veniva in agenzia è stato rapinato del portafogli", ma come?
Analizziamo la frase "Il cliente non ha potuto pagare nulla" e fin qui lo sappiamo; "perchè mentre veniva in agenzia è stato rapinato del portafogli" a meno che non avesse un furgone portavalori mi sembra difficile che la rapina sia avvenuta in pieno giorno in centro città, e poi ti devi sorbire anche il senso di colpa, perchè non è stato rapinato in un momento qualunque della sua vita, noooo, proprio poco prima di venire a pagare... cioè, non è che sia impossibile ma la probabilità che si tratti di una cazzata è prossima al 99.9%
E anche volendo considerare quello 0.1 penso a sti ladri che vedono uno che a malapena riesce a pagare una rata e lo rapinano? Io gli avrei fatto l'elemosina.

Concludendo, ci sono due scuole di pensiero.

La prima: E' tutto finto. Loro credono che inventando una scusa sono stati "Fighissimi Yeah Yeah", hanno fregato quello del recupero crediti. Non si rendono conto che noi dalla mattina alla sera sentiamo sempre le stesse storie, sempre le stesse scuse, e siamo anestetizzati alle cazzate. Ogni giorno ho almeno tre morti e dieci ricoveri gravi, mica robetta tipo una colica.

La seconda: E' tutto vero. La finanziaria che gestisco io porta sfiga. Ma non vi dico qual è. Se fate un finanziamento e dopo 2 giorni vi rompete una gamba, perdete il lavoro e vi rubano la stampella appena usciti dall'ospedale... ecco. E' proprio quella.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

quando mi comprerò la macchina, pagherò in contanti!
00pie00

Anonimo ha detto...

Scusa, ma toglimi una curiosità.
Con tutti questi tizi che non vogliono pagare, poi come procedete?

P.S. Si vede che non ho mai fatto un finanziamento? ;P

Saluti e complimenti per il blog.

KingFreak ha detto...

Ti capisco in pieno, c'è gente che non fa il biglietto e come giustificazione usano morte e malattie di parenti e amici!

Viviamo proprio in un bel mondo!

Paolo ha detto...

io invece vivo nel film "cocoon". circondato da vecchi.

ma a volte più che altro, sono su candid camera. mi aspetto sempre che salti fuori qualcuno a dirmi che i miei clienti sono comparse, non semplici imbecilli.

Anonimo ha detto...

la più carina che ho sentito però è stata quella del figlioletto che si è rovesciato la caffettiera piena di caffè bollente addosso: ho risposto che, sperando che non fosse vero per il figlioletto, aveva vinto l'oscar della balla!
ciao
disastro
www.disastro.ilcannocchiale.it

Sara ha detto...

Io non lavoro nel tuo campo, ma di scuse ne sento comunque parecchie, soprattutto perché quando devono pagare noi non si tratta di rate ma di fatture di una certa cifra. Mi sono sentita dire nell'ordine di impossibilità:
- C'è stata una fuga di gas e l'ufficio contabilità è stato evacuato; per tanto i pagamenti verranno effettuati a data da destinarsi
- Abbiamo avuto la derattizzazione, i topi si sono mangiati le pratiche e non troviamo più le vostre fatture (noi le mandiamo per via telematica);
- non vi paghiamo perché il lavoro non è stato ancora eseguito (infatti si tratta di un anticipo sui materiali)
- La contabilità fornitori riceve telefonate solo al venerdi dalle 8.00 alle 9.00 (e quando ho provato a contattarli partiva la segreteria che diceva che gli uffici aprono alle 9.00)
- La collega della contabilità fornitori è in ospedale ed io non ci capisco nulla di contabilità (domanda mia: ma lei non lavora in contabilità? Si, ma mi occupo di altro che non ha a che vedere con la contabilità)
Se vuoi vado avanti, ho anche le scuse dei corrieri che non sono niente male! Ciao, sei un mito!
Sara

Anonimo ha detto...

Ecco invece le scuse telefoniche suggeritemi dal mio titolare che non vuol pagare i suoi fornitori, ed a volte si nasconde pure in bagno se qualche creditore sta per entrare in azienda. Qui di seguito l'elenco che provo a tradurre in italiano dato che la sua lingua originaria è il molese (BA):

- è andato in Africa in missione
- è andato al Polo nord a far compagnia ai pinguini
- è andato a Lourdes (per una grazia!?)
- è andato a Roma dal Papa
- è andato a Milano a visitare la Cappella Sistina (????)
- è andato in Russia..con furore
- sta piovendo molto
- sta nevicando ed è tutto bloccato,non si vede niente..manco i soldi!
- è in dialisi con sua moglie
- sta al pronto soccorso perchè tiene alti gli zuccheri
- tiene l'alta pressione
- gli fa male un ginocchio
- ha un occhio gonfio
- gli sanguina il naso
- sta perdendo i sensi
- ha la pancia gonfia ragion per cui non riesce a respirare
- s'è rotto un dito (e magari quello medio?)
- è andato in vacanza alle Maldive perchè troppo pensieroso
- è andato in Albania per l'allevamento di cozze
- è in compagnia di donne per svagarsi un po'
- oggi non è giornata: è nervoso, ha preso poco caffè (??)
- sta a Napoli col superiore (ma non è lui il titolare?)
- sta pranzando col cinese
- sta frecato forte (ma dai?)
- sta sulla nave
- sta sulla luna (il Gagarin dei poveri!!)
- s'è allagata la casa
- hanno ricoverato la moglie che è in fin di vita
- ha portato i cani dal veterinario
- ha la febbre..del lunedì mattina
- s'è bucata una ruota e la macchina è uscita fuori strada

Beh..la lista continua,te l'assicuro!!
Ciao Prugna

ginoilsalumiere ha detto...

Ma qualcuno ti chiede se può pagare in natura???